sabato 12 agosto 2017

Serie Ricordi perduti di Helen Pollard

Il 28/07 ho concluso il primo libro e ve ne parlo subito!!

Titolo: La piccola casa dei ricordi perduti
Autrice: Helen Pollard
Serie: vol 01 Ricordi perduti
Genere: Romance
Editore: Newton Compton
Prezzo: € 2,99 ebook - € 7,90
Pagine: 384

TRAMA
Emmy Jamieson arriva a La Cour des Roses, una bella pensione nella campagna francese, con l’intenzione di trascorrere due settimane di relax in compagnia di Nathan, il suo fidanzato. Tra loro c’è qualche problema, ma Emmy è certa che questa vacanza risolverà tutto. Si sbaglia… Neanche il tempo di disfare le valigie e Nathan se l’è già svignata con Gloria, la moglie di Rupert, il proprietario della pensione. L’uomo è scioccato ed Emmy, sentendosi in parte responsabile dell’accaduto, si offre di aiutarlo a gestire la pensione. Emmy ha il cuore a pezzi, ma si trova all’improvviso in una dimensione nuova, circondata da tanti amici. E anche da qualche uomo interessante: Ryan, il provocante giardiniere, e Alain, il ragazzo che si occupa dell’amministrazione, irritante ma bellissimo. Mentre Emmy si riappropria del proprio tempo e del contatto con la natura comincia a sentirsi a casa. Ma sarebbe una follia lasciare amici, famiglia e tutto ciò per cui ha sempre lavorato… O no?

LA MIA RECENSIONE 
La protagonista è Emmy una ragazza trentenne che, con il fidanzato Nathan, si reca in un bellissimo  cottage francese per trascorrere le vacanze. I due sono in un periodo molto particolare e la ragazza spera di riuscire a trascorrere con lui un periodo in serenità. Invece, si ritrova sola perché un giorno scopre il fidanzato che la tradisce con Gloria, la moglie del proprietario. Una volta che i due sono scappati insieme lasciando solo Rupert a gestire il locale, Emmy si sente in dovere di aiutarlo e comincia ad affiancarlo nel suo lavoro in cucina e nell'accoglienza degli ospiti. Con il passare del tempo si sente sempre più a casa tanto da ritardare il ritorno al lavoro. Dopo tre settimane rientra rendendosi conto che tutto è cambiato e che non è più quello che vuole. 
Il romanzo è scritto in prima persona da parte di Emmy e mi piace molto. Leggere dalle sue parole i sentimenti verso Nathan e i rapporti che la lega alle nuove persone conosciute in Francia fa sembrare anche al lettore di entrare in una casa e ritrovare vecchi amici.

Nessun commento:

Posta un commento

Ultime recensioni